Vendere di più

Ultima parte dell’articolo sui buoni propositi per il 2013

Vendere di più

 

aumentare le venditeNei precedenti articoli pubblicati tra gennaio e febbraio abbiamo preso spunto da una nostra personale lista di buoni propositi per l’anno nuovo da tradurre in altrettante azioni per sviluppare il business aziendale.

Abbiamo visto l’importanza di curare l’immagine aziendale – eventualmente aggiornandola per rispondere alle moderne richieste di mercato – senza fermarsi a marchio e modulistica ma creando un intero coordinato aziendale che comprenda strumenti cartacei (ad es. brochure e schede) ed interattivi (ad es. sito web e newsletter).

Abbiamo poi esaminato quanto sia essenziale mantenere un flusso di comunicazione continuativo e costante con il nostro target di riferimento, cercando inoltre di usare quanto più possibile i nuovi media ed il web marketing

Nel quarto articolo abbiamo approfondito la possibilità per le aziende di differenziare i propri prodotti dai concorrenti grazie alle campagne pubblicitarie, alla promozione nel punto vendita ed ai tradizionali strumenti di comunicazione.

In ultimo abbiamo evidenziato l’importanza di affidarsi a consulenti aziendali per migliorare il lavoro interno e per realizzare una comunicazione più fluida e professionale, che riesca quindi a raggiungere risultati nettamente migliori.

Tutte queste iniziative, applicate in un periodo anche medio-lungo, portano al raggiungimento dell’ultimo proposito individuato: aumentare le entrate, che per l’azienda significa vendere di più e meglio.

Per vendere di più dobbiamo certamente ampliare in maniera costante il nostro portfolio clienti ma senza cadere nell’errore di guardare sempre oltre senza rivolgerci prima ai clienti già acquisiti.

Chi ha già acquistato il tuo prodotto probabilmente è interessato a provarne anche altri: che si tratti di una nuova versione, un prodotto correlato o un accessorio l’importante è ricordarsi che stiamo parlando a chi ci ha già scelto e quindi sarà molto più facile ottenere un risultato positivo.

In alcuni settori una buona strategia consiste nel creare una rete di sinergie, o azioni di co-marketing, con altre aziende che possono vendere i nostri prodotti e servizi abbinati ai loro.

Troviamo molti esempi nei settori del turismo o dell’estetica: ristoranti, alberghi e negozi di prodotti tipici oppure palestre, centri estetici e parrucchieri.

L’importante anche in questo caso è saper comunicare nella maniera più efficace questi legami, per sfruttarli al massimo.

Chiamaci per sviluppare tutte le azioni necessarie a vendere di più i tuoi prodotti!

Nessun commento

Invia un commento

Your email address will not be published.