Tutorial creare e gestire liste in Mailchimp

ateacme-tutorial-lista-mailchimp-new

Crea e gestisci le tue Liste contatti in MailChimp in soli 5 step!

L’Agenzia di Pubblicità a Napoli AT&ACME  offre tra i servizi di web marketing anche la configurazione iniziale di account su MailChimp, nota piattaforma di newsletter gratuita (nella versione base).

Tra i nostri articoli avevamo già pubblicato quello su come creare una campagna newsletter con MailChimp in soli 5 step (che è stato molto apprezzato dai nostri clienti), a cui vogliamo aggiungere questo tutorial online gratuito per la creazione e gestione delle liste contatti su MailChimp che oggi ripubblichiamo completamente rinnovato dopo i molti cambiamenti avvenuti su questa nota piattaforma di invio newsletter.

Salva

Salva

In passato era possibile creare più liste anche con gli account gratuiti MailChimp, adesso invece la lista è unica pertanto non c’è più la voce di “creazione lista/audience” e tra, le prime cose che la piattaforma ti invita a fare dopo aver creato l’account c’è l’importazione dei contatti.

Noi invece ti consigliamo alcuni passaggi preliminari (i primi due opzionali) che ti serviranno per lavorare meglio successivamente.

1) Creazione di Gruppi

Il primo step che consigliamo è la creazione di gruppi da usare nella definizione del target.

Clicca su Audience > All contacts

poi su Manage Contacts > Groups

e infine su Create Group

Scegli una macro-categoria e crea uno o più gruppi.

Puoi creare più categorie con relativi gruppi in base a interessi o dati personali (come la nazione di appartenenza nell’esempio indicato nel PDF e nell’immagine qui in basso).

Adesso potrai importare i tuoi contatti direttamente nel gruppo più adeguato (vedi l’ultimo passaggio).

TIP: Fin da ora puoi decidere se i gruppi creati dovranno essere visibili agli utenti nei form di iscrizione alla newsletter e, in tal caso, il tipo di campo (checkbox a scelta multipla, radio button o selezione di singole categorie).

2) Creazione dei campi della Lista

Il secondo step, opzionale ma consigliato, consiste nel definire e creare i campi della lista oltre quelli di default (email + nome + cognome) in modo da renderli compatibili con eventuali campi già presenti nella lista contatti da importare.

Per fare ciò, partendo sempre dalla scheda “All contacts”, clicca su Settings > Audience fields… per arrivare alla pagina di gestione dei campi.

Cliccando su “Add a field” potrai:
– selezionare il tipo di campo più adatto (testo – numero – ecc.)
– assegnare un’etichetta
– renderlo o meno obbligatorio
– personalizzare il tag per i campi dinamici (facoltativo)

[Nell’esempio abbiamo aggiunto i due campi di testo: Ragione Sociale e Referente]

Nella stessa pagina potrai tradurre le etichette dei campi già esistenti (Email Address – First Name ecc.)

A questo punto potresti già passare allo step di importazione contatti ma ti consigliamo di curare le impostazioni di base della tua lista e delle campagne, nonché le informazioni legate a privacy e GDPR, per evitare di dimenticarlo successivamente.

3) Gestire le impostazioni base

In Settings > Audience name and default puoi specificare
– il nome della lista (visibile al pubblico),
– il mittente di default
– l’indirizzo email di default da cui sono spedite le newsletter

Puoi inoltre:
– abilitare l’iscrizione dei contatti tramite form con il “double opt-in” e/o codice reCaptcha
– scegliere di inviare una mail di benvenuto dopo l’iscrizione
– impostare l’invio di una mail di conferma di avvenuta disiscrizione

Trovi interessante questo tutorial?

4) Impostazione Preferenze Marketing (GDPR) e disclaimer

Dal 2018 è necessario includere i campi di autorizzazione al trattamento dati nel proprio form di iscrizione.

In Settings > GDPR fields and settings dovrai quindi abilitare tale campo e personalizzarlo con la descrizione e il testo legale.

Potrai inoltre far scegliere a chi compila il form in quali modi ricevere comunicazioni da parte tua: non ci sono campi validi universalmente, molto dipende da come hai intenzione di inviare messaggi. I campi iniziali suggeriti da MailChimp, ad esempio, sono email – mailing cartaceo – online advertising: potrai cambiarli o integrarli secondo le tue esigenze ma fai sempre in modo che ci sia coerenza con tali campi e quanto indicato nella normativa privacy del tuo sito!

Fatto ciò ritorna su Settings > Required email footer content per impostare il testo che sarà mostrato nel footer della newsletter ed in cui ricordi agli utenti come mai ricevono comunicazioni da parte tua e tutte le informazioni utili per gli utenti che volessero contattarti

5) Importazione dei contatti

A questo punto siamo pronti per l’importazione dei nostri contatti. Il metodo più semplice per gestirli consiste nel preparare un foglio excel e fare un copia e incolla dei nominativi in blocco (come vedremo qui di seguito), ma esiste anche la possibilità di importazione da un file csv/txt o da altri programmi.

Nel foglio excel crea colonne corrispondenti ai campi della lista (non preoccuparti se ti accorgi di aver dimenticato un campo, perché potrai anche aggiungerlo in fase di importazione) ed assicurati che non ci siano doppioni di indirizzi email e che, almeno a prima vista, le email siano formalmente corrette.
Le email sono sempre obbligatorie, gli altri campi invece possono essere anche solo parzialmente compilati, non influiranno sulla procedura.

Attenzione: se hai creato dei Gruppi, dividi i nominativi in fogli corrispondenti o crea una colonna con i nomi dei gruppi e, al momento dell’importazione, ordina i nominativi in base al gruppo per copiarli separatamente: infatti in fase di importazione potrai scegliere un solo gruppo alla volta!

Scegli l’opzione di importazione “Copy and paste

Seleziona e copia nel foglio excel le celle che ti interessano (senza la riga di intestazioni) e poi incollale nel riquadro di MailChimp.

Nelle schermate successive potrai associare i contatti ad un gruppo e ad uno o più tag (che ti saranno altrettanto utili nella successiva segmentazione dei destinatari). Anche per i tag l’associazione è su tutti i nominativi incollati, puoi quindi valutare se inserirli adesso o in un secondo momento per selezionare solo i nominativi che ti interessano per ciascun tag.

La casella dell’Update è utile quando la lista è già popolata e hai bisogno di aggiornare alcuni dati.

A questo punto dovrai associare le colonne di dati ai campi della lista creati in precedenza, selezionando quello più appropriato o creandone uno ex novo.

Quando tutte le colonne risulteranno assegnate potrai andare avanti e completare l’importazione dopo aver visualizzato il riepilogo di quanto impostato.

In questo tutorial gratuito abbiamo visto come importare nominativi già a nostra disposizione in una Lista di contatti in MailChimp, gestendo anche i campi necessari per il rispetto del GDPR e il tutto in 5 semplici step:

  1. creare i gruppi
  2. creare i campi
  3. gestire le impostazioni base
  4. gestire GDPR e disclaimer
  5. importare i contatti

Continua a seguirci per le prossime pubblicazioni!

Vuoi vedere il tutorial per la creazione di una Campagna MailChimp?

Nessun commento

Invia un commento

Your email address will not be published.