Articoli WordPress con Elementor

tutorial-articoli-wordpress-elementor-ateacme

Come si inserisce un articolo in un sito WordPress costruito con Elementor?

Pubblichiamo oggi un tutorial online gratuito per l’inserimento degli articoli nei siti realizzati in WordPress (con Elementor) usando i template che prepariamo per i nostri clienti.

Questo tutorial va ad integrare quello già pubblicato a proposito dei siti realizzati, sempre in WordPress, ma con WPBakery Page Builder.

 

Leggi tutta la procedura descritta di seguito e scarica il PDF per averlo a portata di mano quando pubblicherai il prossimo articolo sul tuo sito!Salva

Salva

Vediamo come inserire nuovi articoli nel tuo sito WordPress con Elementor usando i nostri template:

1) Accedi al tuo sito WordPress e crea la pagina del nuovo articolo

 

Collegati al link di accesso che ti abbiamo inviato ed inserisci nome utente e password per entrare nel pannello admin.

Clicca su “Articoli” e poi su “Tutti gli articoli“: qui si trova l’elenco di articoli già pubblicati o in bozza (ancora da pubblicare).

Tra le bozze troverai un “Articolo di esempio” che costituisce il punto di partenza per la creazione dei nuovi articoli e che consigliamo di mantenere in bozza come riferimento (nel caso in cui siano stati realizzati più template di partenza, portai distinguerli in base al titolo).
Nel menu che compare passando col mouse sul nome, scegli “Clona“: così andrai a creare una copia da modificare secondo i passaggi successivamente indicati. Una volta creata la bozza clicca sul titolo.Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

TIP: L'aspetto del pannello admin e in particolare del menu laterale variano da sito a sito perché dipendono anche dal tema e dai plugin installati, tuttavia la voce ``Articoli`` sarà sempre presente nella parte alta del menu laterale (per questo nel tutorial non vedrai il resto delle voci).

2) Modifica le impostazioni di base

 

Iniziamo a creare il nuovo articolo sostituendo il titolo.

Nella colonna di destra puoi cambiare la categoria, aggiungere i tag e, più in basso, cambiare l’immagine di copertina (mantenendo sempre lo stesso formato di quella inserita come esempio ed un peso massimo di circa 70kb). Sempre in questa colonna, puoi cambiare il riassunto, cioè il testo che viene mostrato nella pagina “Blog” sotto il titolo dell’articolo.

Titolo, immagine di copertina e riassunto possono essere cambiati anche nella sezione “Elementor” che vedremo più avanti!

Nella sezione “Yoast SEO” è possibile inserire titolo + descrizione SEO per Google.

Dopo aver apportato le modifiche, clicca in alto a destra su “SALVA BOZZA” (non su pubblica).

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

A questo punto occupiamoci del contenuto dell’articolo: cliccando sul tasto blu “Modifica con Elementor” arriverai nella sezione dove potrai inserire testi ed immagini del tuo nuovo articolo.

Elementor è composto da 3 colonne:
– al centro il contenuto così come si vedrà sul sito
– a destra la colonna “Navigatore” in cui sarà evidenziata la specifica sezione su cui è stato cliccato e che si sta modificando
– a sinistra la colonna con tutti gli strumenti per modificare il contenuto.

3) Modifica testi e immagini

 

Iniziamo ora la creazione vera e propria del nuovo articolo, modificando tutti i testi e tutte le immagini presenti nel template.

Per cambiare titoli e testi di paragrafo, bisogna cliccare (nell’area centrale) sull’elemento da modificare e poi procedere all’inserimento del nuovo testo nella colonna di sinistra.

I testi di paragrafo hanno formattazione simile al word, con grassetto, corsivo, aggiunta link, elenchi puntati e numerati: tutti gli strumenti disponibili sono visibili e gestibili nella colonna di sinistra.

I titoli, invece, hanno già una formattazione predefinita e quindi dovrai modificare solo il contenuto testuale.

Per cambiare le immagini il procedimento è lo stesso: cliccaci sopra nell’area centrale e poi di nuovo nella colonna di sinistra dove c’è scritto “cambia immagine”. Nella libreria media potrai caricare un file nuovo o sceglierne uno già esistente.

Cerca di mantenere proporzioni simili alla foto da sostituire e, in generale, fai attenzione a caricare immagini non più pesanti di 80 kb, meglio ancora se di peso inferiore.

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

TIP: Le singole sezioni possono essere eliminate o duplicate e modificate. Nella colonna ``Navigatore`` clicca col tasto destro del mouse sulla sezione e scegli l'opzione desiderata.

4) Altre impostazioni in Elementor

 

In basso a sinistra nella schermata di Elementor trovi una serie di funzioni aggiuntive: cliccando sulla freccina affianco al tasto “Pubblica”, puoi salvare la bozza in elaborazione mentre, cliccando sull’icona a forma di occhio, puoi controllare l’anteprima con l’aspetto definitivo dell’articolo.
Al termine di tutte le modifiche potrai cliccare su “Pubblica” per la pubblicazione definitiva sul sito.
ATTENZIONE: Una volta pubblicato l’articolo, questo pulsante ovviamente cambierà nome in “Aggiorna”. Inoltre, se hai pubblicato l’articolo per errore, non preoccuparti: vai sull’icona a forma di ingranaggio, cambia lo stato da “Pubblicato” a “Bozza” e clicca su “Aggiorna” per ritornare alla versione nascosta agli utenti del tuo sito. In questa sezione troverai anche le altre impostazioni articolo viste inizialmente: titolo, immagine di copertina e campo riassunto.

Se invece, dopo aver cliccato sull’icona a forma di ingranaggio, vai in alto e clicchi su “Yoast SEO” e poi su “Aspetto della ricerca” ritroverai i campi “SEO” per Googole.

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Vuoi ulteriori dettagli sulla procedura?

In questo post abbiamo visto come creare, in pochi e semplici passaggi, un articolo in un sito WordPress con Elementor, a partire dai template realizzati dal nostro staff:

  1. Accedi e crea la nuova pagina
  2. Modifica le impostazioni di base
  3. Modifica testi e immagini
  4. Modifica altre impostazioni in Elementor

Se hai trovato interessante questo tutorial, potrebbero piacerti anche questi altri articoli pubblicati nel nostro blog:

seo e marketing

7 consigli per migliorare la tua Local SEO

il funnel di marketing

4 fattori che aumentano le vendite del tuo e-commerce

Nessun commento

Invia un commento

Your email address will not be published.